AICD

Dinghy 12 Classico

Da Rapallo a Gallipoli l’Italia è unita nel nome del Dinghy 12’

Da Rapallo a Gallipoli l’Italia è unita nel nome del Dinghy 12’

Il weekend ultimo scorso, quello del 30-31 Marzo 2019,  ha segnato l'avvio in grande stile della stagione velica per il Dinghy 12' con ben due eventi, molto diversi tra loro, hanno avuto luogo nei poli opposti d'Italia. 
Il primo di essi a Rapallo, il Trofeo Città di Rapallo giunto alla sua 23a edizione, quest'anno, dopo i fatti catastrofici dello scorso Ottobre, ha assunto una valenza del tutto nuova di solidarietà della Classe verso il locale Circolo Nautico. All'appello hanno risposto 35 timonieri che oltre alle cinque prove previste in mare, hanno anche disputato una mini-regata dal significato altamente simbolico all'interno del porto che è stata chiamata "Rapallo Superstar" a sottolineare la vocazione di accoglienza e di dedizione agli sport acquatici della bella località Ligure.
Il secondo evento ha avuto luogo a Gallipoli, in Puglia dove la flotta locale ha emesso il suo primo vagito. Si è trattato di un evento ad inviti riservato ai Dinghy 12' Classici organizzato dal Club Velico Le Sirene di Gallipoli con la collaborazione della Mediasail di Gennaro Petillo e di Giuseppe La Scala che ha messo a disposizione le sue barche. 18 i timonieri che hanno goduto della locale ottima ospitalità e otto barche per loro che hanno usato a turno con una bella e divertente la formula in batterie eliminatorie.
Ovviamente in entrambi gli eventi ci sono stati vincitori e vinti ma credo che qui sia opportuno sottolineare non tanto l'aspetto agonistico, quanto lo spirito nel quale le due manifestazioni hanno avuto luogo, uno spirito che per una volta in nome del Dinghy 12' ha unito idealmente la nostra bella Italia. Buon vento a tutti!

Fabio Mangione
AICD Delegato Dinghy 12' Classici

 
Da Rapallo a Gallipoli l’Italia è unita nel nome del Dinghy 12’
 

 

Go to top of page

Ultime foto gallery